Stefano Mainardi CEO SparkFabrik

MateraCamp, e daje!

Questa volta avrei voluto scriverne subito dopo il mio rientro, per fissare nella mente tutto quello che è successo a Matera, ma nella mia *proverbiale disorganizzazione *ho dovuto frettolosamente portare avanti tutti i lavori messi in stand-by per il week-end Materano, e rimandare la scrittura di questo post.

Non farò un post alberello, tutte le persone che ho incontrato ho avuto modo di stringergli la mano di persona, sicuramente vale molto di più di un link, o di un poke, o di altre amenità della rete. Gli unici due li regalo a lei e lei, che si sono fatte il mazzo perchè tutto andasse perfetto.

Come hanno gia scritto mille persone, questo Barcamp si è configurato ad onore, come il Barcamp perfetto. La location era splendida, i talk erano di ottima qualità, le persone presenti hanno dato vita ad un vero e proprio spettacolo, e i Materani sono davvero molto ospitali. Magari, se non l’avete fatto, fatevi un giro nel gruppo Flickr.

Per me è stato un evento che ha scongiurato il pessimismo che stavo avendo nei confronti della blogosfera nell’ultimo periodo, mi sono reso conto che dietro a tanti avatar ci sono persone autentiche che hanno voglia di conoscere e condividere, al di fuori di tutti gli artefici e polemiche che ogni mezz’ora escono fuori dal feedreader. Non parlo di uno scioglievole “volemose bene“, ma semplicemente di realtà, chi ci è stato può capire cosa voglio dire.

Due gossip per concludere: Catepol & Husband tra di loro si chiamano “Catepol” e “Husband”, fenomenali. I Googlisti sono sempre più bastardi :-)

comments powered by Disqus