Stefano Mainardi CEO SparkFabrik

Creare sondaggi con Google Docs

Eccoci ad un altro appuntamento con le novità sui servizi Google, questa volta andremo a parlare di una nuova funzione presente in Google Docs, ovvero la possibilità di creare sondaggi usando semplicemente il foglio di calcolo.

E’ vero che in rete esistono tool più adatti, ma ci sono situazioni in cui si ha la necessità di creare veloci sondaggi, per poi riversarne il contenuto in un foglio di calcolo, ad esempio per una analisi, tramite questa nuova funzione viene automatizzato il processo di inserimento semplicemente rispondendo al questionario.

Gli strumenti online, stanno diventando sempre più delle vere e proprie applicazioni in grado di soddisfare gran parte degli utilizzi, io personalmente sto usando moltissimo Docs per scrivere o condividere testi collaborativi con i miei colleghi o collaboratori. Credo che una spinta maggiore a questi servizi ci sarà quando avremo la possiblità di usarli anche offline, e sincronizzare quindi il nostro workflow locale una volta andati in rete. Attendiamo fiduciosi l’arrivo di Firefox 3.

Come creare sondaggi?

E’ semplicissimo, inanzitutto entriamo in Google Docs, e dal menù a tendina “New“scegliamo ** “Spreadsheet**”

Una volta creato il nostro documento basta cliccare sulla linguetta “Share

Entrati nell’area di condivisione, dobbiamo cliccare sull’opzione “To fill out a form

Cliccando su “Start editing a Form” possiamo iniziare a creare il nostro sondaggio, il primo passo è quello di dare un titolo ed una descrizione, dopodichè possiamo iniziare a scrivere le nostre domande scegliendo la forma con cui esse saranno rappresentate, come in questo esempio

Una volta creato il sondaggio, possiamo invitare contatti a rispondere alle nostre domande direttamente via mail, oppure segnalando l’indirizzo del form, come questo di esempio che ho creato. Nota bene che per rispondere al questionario non c’è bisogno di essere loggati su Google è possibile quindi rispondere in forma anonima.

I risultati del sondaggio andranno a finire automaticamente nel nostro foglio di calcolo in questo modo

Come ogni servizio di Google l’utilizzo è facile ed immediato, e tutto funziona egregiamente come ce l’aspettiamo.

L’interfaccia è semplicissima da usare, non c’è bisogno di nessun refresh della pagina per aggiungere elementi o modificare il questionario, in perfetto paradigma Ajax.

Per tenere sotto controllo i sondaggi è stata anche creata una clip da aggiungere su iGoogle raggiungibile a questo indirizzo

Conclusioni

Lo stato delle applicazioni Web è sempre più ricco di novità, e credo che nel corso del 2008 ci saranno molte novità in questo settore, e molti inizieranno a spostare l’uso dei software d’ufficio direttamente in rete.

urtroppo non c’è da sottovalutare il pericolo per la nostra privacy, anche se Google ha delle policy chiare riguardo l’uso che ne fa, io starei attento a salvare documenti sensibili in pasto a server non gestiti da me, e di cui non ho il controllo. **Collezionare informazioni **per Google è un business, l’advertising è il loro campo d’azione, ad oggi quasi monopolistico.

Se volete seguire gli sviluppi di Google Docs, vi consiglio di inserire al vostro aggregatore il blog ufficiale

comments powered by Disqus